Interventi secondari e possibili complicanze di mastoplastica

Il Dr. Lapalorcia esegue anche interventi   al seno   di tipo secondario (in pazienti gia’ operate , che desiderano protesi piu’ grandi o non contente del risultato). L’ incidenza di complicanze   a seguito di chirurgia di aumento o   riduzione   varia a seconda del paziente . Le possibile complicanze  da conoscere prima di sottoporsi a   chirurgia   mammaria di aumento o di riduzione   sono la contrattura capsulare, il sanguinamento postoperatorio, il   ritardo di cicatrizzazione delle ferite e la  sofferenza ischemica delle areole.

Questi rischi sono aumentati in pazienti   fumatori, diabetici e   pazienti affetti da   malattie autoimmuni e-o connettivopatie.

Cause di   ritocco o re-interventento includono inoltre il wrinkling (protesi visibili e   con pieghe), asimmetrie di   forma e dimensioni delle areole o della forma mammelle dovuta a mal posizionamento delle protesi.